Coronavirus, Fontana: stop dei contagi nell’ex zona rossa di Codogno e Lodi, isolamento ha funzionato

coronavirus stop contagi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Sindaci dei capoluoghi, sindacati e associazioni di categoria chiedono più restrizioni

“Nella ex zona rossa di Codogno e Lodi si è fermato il numero dei contagi di Coronavirus. È l’unica zona del territorio lombardo dove si è assistito finalmente a un rallentamento della sua diffusione. Da questo dato significativo, che dimostra l’efficacia delle misure di contenimento messe in atto in quei Comuni, hanno tratto origine gli incontri che abbiamo avuto, martedì 10, con i sindaci dei capoluogo e con i rappresentanti del Governo e delle altre Regioni”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo, per la prima volta fisicamente dopo il periodo di autoisolamento, alla conferenza stampa per fare il punto sul Coronavirus.

I presenti

Insieme a lui, anche il vicepresidente Fabrizio Sala; l’assessore al Welfare, Giulio Gallera; quello alla Protezione civile, Pietro Foroni, e quello al Bilancio, Davide Caparini.

Stop contagio ex zona rossa, sindaci vogliono misure più stringenti

“Lo stop del contagio in quella zona – ha spiegato Fontana – ha indotto i sindaci dei comuni capoluogo a chiedere alla Lombardia di farsi interprete presso il Governo per chiedere misure ancora più stringenti. Affinché lo stesso risultato possa replicarsi in tutto il territorio regionale. Una richiesta contenuta in una lettera, sottoscritta nel pomeriggio di martedì 10 da tutti i primi cittadini e che ho illustrato ai rappresentanti del Governo nel corso della videoconferenza con tutti i colleghi presidenti di Regione”.

“Governo vaglierà le proposte”

Il presidente ha, quindi, informato che “i rappresentanti del Governo si sono riservati di vagliare la proposta durante un Consiglio dei Ministri che dovrebbe tenersi mercoledì 11 marzo mattina. Vedremo quali decisioni intendono prendere, altrimenti faremo le nostre valutazioni”.

“Intervenire in maniera rigorosa”

“Quello che abbiamo voluto evidenziare – ha aggiunto – è la necessità di intervenire in maniera rigorosa perché il sistema sanitario inizia ad essere vicino a un momento di difficoltà e non possiamo permetterci che ciò accada”.

“Mi auguro che appelli vengano accolti”

“Mi auguro – ha concluso Fontana – che tutti gli appelli che arrivano da diverse parti del mondo imprenditoriale, sindacale e politico lombardo possano essere valutati attentamente, perché la sensazione che ho potuto percepire tra i miei colleghi presidenti delle Regione, e forse anche tra qualcuno del Governo, è che ancora non sia ben chiara a tutti la situazione in cui sta vivendo la Lombardia”.

dvd

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

design week
Un programma ricco di iniziative ed eventi di particolare attrazione e interesse: è il palinsesto organizzato da
calcio dilettanti
Promuovere e sviluppare la cultura sportiva anche nel calcio dilettanti. Questo l'obiettivo del Protocol ...
lombardia polo formativo pa sanità
Valorizzare la capacità formativa della Pubblica amministrazione (Pa) e investire sulle competenze del personale e favorire competenze trasversali e tecnico-specialistiche in particolare sui temi ...
g7 trasporti violino stradivari
La delegazione del 'G7 dei Trasporti' guidata dal ministro delle Infrastrutture, che giovedì 11 aprile sera è stata accolta a
par condicio elezioni 2024
A seguito dell'indizione dei comizi elettorali, convocati giovedì 11 aprile, è entrata in vigore la '
Stati Generali Cinema Siracusa
"Il Cineturismo è un'opportunità straordinaria per il comparto turistico in una pragmatica collaborazione reciproca con la cultura". Così

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima