Life Climax Po, Comazzi: in prima linea per salvaguardia del grande fiume

Life Climax Po
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

È nato il progetto ‘Life Climax Po’, cofinanziato da programma Life dell’Unione Europea, per rendere smart la gestione delle risorse idriche del bacino del Po. Il progetto ha l’obiettivo di identificare, sviluppare e attuare attività e pratiche che promuovono l’adattamento ai cambiamenti climatici attraverso una gestione ‘climaticamente intelligente’ delle risorse idriche. Capofila è l’Autorità di bacino distrettuale del fiume Po. I partner sono invece 21; tra questi ci sono Regione Lombardia, Ersaf, Arpa e Aipo. Il programma si sviluppa nell’arco di 9 anni e ha un costo complessivo di quasi 18 milioni di euro. Regione Lombardia partecipa con un finanziamento di 2.543.450 euro.

Il fiume Po

Life Climax Po“Il fiume Po – ha spiegato l’assessore regionale al Territorio e Sistemi Verdi, Gianluca Comazzi – è un ecosistema incredibile, ricco di una moltitudine di specie differenti e rappresenta un habitat di estremo valore da salvaguardare. Life Climax Po si pone proprio questo obiettivo. Una sfida ambiziosa, ma che garantirà un futuro sostenibile e prospero alle aree interessate. Lo scopo del progetto è infatti quello di identificare, sviluppare e mettere in atto attività e pratiche per promuovere l’adattamento ai cambiamenti climatici attraverso una gestione ‘climaticamente intelligente’ delle risorse idriche”.

Il distretto del bacino del fiume Po è stato infatti individuato come un’area pilota per l’adattamento climatico e le conseguenti sfide ambientali. Il progetto è in linea quindi con la Strategia nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici (Snacc).

L’area ha un’estensione di 87.000 chilometri quadrati con oltre 3 milioni di ettari di superficie agricola, 684 siti Natura 2000 (il principale strumento messo in campo dall’Unione Europea per la conservazione della biodiversità) e 420 aree naturali protette locali, regionali e nazionali. Comprende 8 regioni: Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, la Provincia autonoma di Trento e parte del territorio francese e svizzero. Fornisce inoltre il 55% della produzione idroelettrica nazionale.

L’impegno di Regione Lombardia

“Regione Lombardia – ha aggiunto Comazzi – partecipa su più fronti. È impegnata infatti dalla cabina di regia, all’implementazione delle pratiche di corretta gestione della risorsa idrica. È impegnata anche nella realizzazione di un dataset pubblico dei dati relativi ai grandi laghi prealpini lombardi di importanza strategica. Tra questi i laghi Maggiore, Como, Iseo, Idro e Garda. Coinvolta anche nella promozione e mobilitazione di fondi per interventi di rinaturazione, mitigazione e prevenzione del rischio di alluvione”.

Life Climax Po

“Uno degli interventi più importanti di Life Climax Po – ha precisato l’assessore regionale – riguarda la riqualificazione fluviale e la mitigazione dei rischi idraulici del fiume Lambro nei comuni di Milano e Melegnano. Lo stanziamento regionale è di 1.680.000 euro”.

“Regione Lombardia – ha continuato – è infatti sempre presente nella difesa delle aree sensibili del suo territorio. L’obiettivo principale – ha concluso Gianluca Comazzi – è infatti tutelare i propri cittadini, salvaguardare l’ambiente e promuovere uno sviluppo equilibrato ed eco-compatibile”.

Ottimizzato per il web da:
Monica Ramaroli

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

stazioni ferroviarie accessibili
Regione Lombardia stanzia 41 milioni di euro per rendere più accessibili le stazioni ferroviarie attraverso il riassetto ...
quattro motori europa logistica
La Regione protagonista a Bruxelles per consolidare l'intesa dei 'Quattro motori d'Europa' (Lombardia, Baden-Württemberg, Catalogna, Alvernia Rodano-Alpi) anche sul tema dell'intermodalità e del ...
tramvia t2 bergamo villa d'almè
Al via i lavori della nuova linea di tramvia T2 da Bergamo a Villa d'Almè, opera per la quale
sostituzione veicoli imprese
Un investimento da 6 milioni di euro per consentire alle micro, piccole e medie imprese lombarde di arrivare alla sostituzione del parco veicoli. Lo ha approvato la giunta di
giardinaggio cosmogarden
Un settore con numeri importanti, che contribuisce anche a realizzare iniziative in grado di coniugare in modo proficuo ambiente e qualità della vita
pmi plastica lombardia
Uno stanziamento di 5 milioni di euro per aiutare PMI delle filiere della plastica e del tessile a sviluppare azioni di economia circolare. Lo prevede il

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima