Rigenerazione urbana, Fontana: Regione riqualifica 70% ‘siti orfani’

mobilità sostenibile e rigenerazione urbana
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

“L’ambizione di raggiungere entro il 2026 la riqualificazione di almeno il 70% della superficie del suolo dei ‘siti orfani’ (quei siti per i quali non è stato possibile individuare il responsabile dell’inquinamento e di cui, quindi, si deve fare carico la collettività ndr), per la quale il Pnrr riserva notevoli risorse, è per Regione Lombardia fondata e credibile. Ciò grazie ad un comparto di professionisti e loro associazioni, come il Collegio dei Geologi della Lombardia che promuove questo significativo approfondimento odierno, realmente in grado di farsi portatori di un’azione diffusa di risanamento urbano e ambientale”. Così il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, questa mattina, al convegno ‘Rigenerazione urbana e gestione sostenibile delle bonifiche in Lombardia’, organizzato in collaborazione con il Consiglio Nazionale dei Geologi, la Fondazione Centro Studi e l’Ordine nazionale dei Geologi, a Palazzo Pirelli.

Fontana: obiettivo comune per rigenerazione urbana siti orfani è ripristinare i terreni

“Nel contesto lombardo- ha sottolineato il presidente – analisi di rischio, progettazione di interventi, caratterizzazioni, operazioni di bonifica, sono presidiate con meticolosità e sapienza”. Fontana ha spiegato che “l”obiettivo comune è ripristinare i terreni, riducendo l’impatto ambientale e promuovendo l’economia circolare. Fondamentale farlo con le migliori tecnologie innovative di indagine disponibili per identificare le reali necessità di bonifica. Ma anche consentire lo sviluppo di tali aree, in particolare per finalità di edilizia abitativa”.

Bonifiche siti rappresentano grande sfida

“Le bonifiche di siti contaminati – ha aggiunto – rappresentano una grande sfida per la comunità. Tutto questo si inserisce nel contesto del miglioramento della qualità e salubrità del territorio a vantaggio dei nostri cittadini. Una sfida – ha ricordato – che Regione Lombardia persegue con coraggio e forte di un quadro normativo. Si tratta della legge sulla rigenerazione urbana, sul consumo di suolo e gli strumenti di pianificazione territoriale e ambientale che ci vede giocare d’anticipo”.

“Norme che consentono agli operatori certezza di regole – ha spiegato Fontana. Prevedendo anche elementi innovativi capaci di stimolare la libera iniziativa e generare investimenti, a vantaggio dell’attrattività del territorio e della crescita economica e rispettosa dell’ambiente. Insomma – ha concluso – abbiamo messo le basi per costruire la Lombardia del futuro”.

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Ammontano a oltre 47 milioni di euro le risorse destinate da Regione Lombardia a tutti i 151 Distr ...
Conferenza delle Regioni
"Oggi tutte le Regioni d’Italia hanno firmato l’intesa per istituzionalizzare la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Un momento storico per rilanciare l’importanza dei terri ...
Giocattolo sospeso
'Giocattolo sospeso', un piccolo gesto di solidarietà per regalare un sorriso ai bambini ricoverati negli ospedali pediatrici del territorio regionale. Prosegue l'iniziativa  voluta da
Italia regioni competenze
“Il Festival che inauguriamo in Lombardia, e che proseguirà il suo viaggio in tutti i territori che noi presidenti abbiamo l’onore di amministrare, contribuirà a rilanciare il
Italia delle Regioni intervento Salvini
"Vorrei che nei prossimi anni il ministero delle Infrastrutture diventasse la casa dei sindaci e dei governatori. Quello che vivevo negativamente dall'altra parte della barricata era il mancato coi ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima