Vaccino anti-covid, il 30 dicembre in Lombardia arrivano altre 94.770 dosi

vaccino anti-covid lombardia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Somministrazioni dal giorno successivo

“Secondo quanto riferito dall’azienda Pfizer e dalla struttura del Commissario per l’emergenza, mercoledì 30 dicembre arrivano in Lombardia 94.770 dosi di vaccino anti-Covid, che verranno immediatamente distribuite nei centri HUB. Si prevede di iniziare le somministrazioni a partire da giovedì 31 dicembre”.

Lo annuncia l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera.

“In base alle informazioni ricevute – prosegue l’assessore Gallera – entro il mese di gennaio arriveranno in Lombardia 491.400 dosi di vaccino anti-covid. La suddivisione di esse è prevista in cinque date diverse. Esse serviranno per completare le prime somministrazioni e avviare l’iniezione di richiamo”.

Vaccino anti-covid, in Lombardia previste 5 consegne entro gennaio per un totale di 491.400 dosi

Secondo la programmazione nazionale, le consegue avverranno nelle seguenti giornate: 30 dicembre (81 vassoi), 4 gennaio 2021 (76 vassoi), 11 gennaio (83 vassoi),18 gennaio (82 vassoi), 25 gennaio (98 vassoi).

“Ogni vassoio – spiega Giacomo Lucchini, responsabile regionale della campagna nazionale di vaccinazione Anti-Covid – contiene 195 fiale. Da ogni fiala, inoltre, in base alle ultime disposizioni, si ricavano 6 dosi di vaccino. La conferma del numero delle dosi e la tempistica delle consegne avverrà di volta in volta, nel corso delle quotidiane riunioni fra le Regioni e la Struttura Commissariale”.

“Dopo il Vaccination-Day di domenica scorsa – conclude Gallera – si entra nella fase operativa vera e propria in stretto raccordo con il Commissario per l’emergenza. Finalmente possiamo iniziare ad intravedere una luce in fondo al tunnel di questa pandemia che ha segnato la nostra Regione e il mondo intero. Non abbiamo ancora vinto, ma seguiamo queste fasi con ottimismo e con un forte senso di responsabilità”.

In questa prima fase ricevono i vaccini gli operatori sanitari e le persone che lavorano negli ospedali a vario titolo. Ad esempio, medici e pediatri di base, ospiti e operatori delle RSA, dipendenti e volontari dei servizi di emergenza urgenza.

Nelle ultime settimane, e in questi giorni in particolare, si stanno susseguendo riunioni giornaliere con i referenti delle strutture sanitarie lombarde per definire tutti i particolari di questa delicatissima campagna di vaccinazione.

dvd

 

Quanto ti è piaciuto questo articolo?
5/5

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

vaccinazione-covid-lombardia
Vaccinazioni anti-Covid, i dati di domenica 15 maggio. Somministrate 23.973.390 dosi
caso camici presidente regione lombardia
Non ci sarà alcun processo per il governatore "Il fatto non sussiste". Con questa motivazione il gup di Milano, Chiara Valori, ha prosciolto il  presidente ...
lombardia pnrr progetti fragili
Assessore Politiche sociali: grande risultato per Regione Un grande risultato per la Lombardia annunciato dall'
coronavirus casi Lombardia
Ti interessa l'aggiornamento quotidiano della vaccinazioni? Clicca
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima