Coronavirus, assessore Caparini: da Borrelli dichiarazioni incoscienti

coronavirus borrelli
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Vicepresidente Fabrizio Sala: basiti da parole di Borrelli su mascherine

“In Lombardia, sul coronavirus chiediamo il rispetto della distanza sociale e di proteggere naso e bocca. Dato che stiamo ancora aspettando le mascherine che Borrelli ci ha promesso, noi lombardi lo faremo come potremo, perché ci rispettiamo. Tutti insieme lottiamo per uscire da questo incubo”. Lo ha detto l’assessore al Bilancio della Regione Lombardia, Davide Caparini, commentando le dichiarazioni del capo della Protezione civile nazionale, Angelo Borrelli.

Una regola elementarecor

“Così come accade a New York, Los Angeles o a Dallas – ha prosegue Caparini – il governatore Fontana ha chiesto di rispettare una regola elementare: proteggere naso e bocca“.
“Nel frattempo – ha concluso – la nostra Protezione civile lombarda sta distribuendo milioni di mascherine ai più fragili e alle farmacie. Il commissario, invece, oltre a fare dichiarazioni incoscienti che sta facendo?”.

Vicepresidente Sala: Borrelli si comporta in modo imprudente

“Le parole del capo dipartimento della Protezione civile nazionale, Angelo Borrelli, ci lasciano a dir poco basiti. Di fatto, Borrelli prende nettamente le distanze dal nostro provvedimento – ha detto il vicepresidente, Fabrizio Sala – sulla necessità di coprire le vie respiratorie quando si esce di casa. Un modo di comportarsi che non esitiamo a definire imprudente e che davvero fatichiamo a comprendere. Non capiamo se si stia sottovalutando il diffondersi del contagio o se ci sia una mancanza di approfondita conoscenza di ciò che è successo nelle aree maggiormente colpite nel mondo”.

In Cina e negli Usa si gira coperti

“In Cina o negli Usa – ha continuato il vicepresidente – non si gira a naso e bocca scoperti”.

Momento richiederebbe forte coesione

“È un momento – ha continuato – che richiederebbe una forte coesione, in particolare nelle linee guida per la protezione dei cittadini”. “Ma pare – ha concluso Fabrizio Sala – che venga sempre messo in discussione ciò che in Lombardia costruiamo con tanta fatica per la salute della popolazione”.

gal/dvd

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

vaccinazione-covid-lombardia
Vaccinazioni anti-Covid, i dati di domenica 3 luglio. Somministrate 24.160.085 dosi
Assessore Galli e 'I Sette Savi'
Restaurati grazie a contributo regionale, ospitano I Sette Savi Regione Lombardia ha contribuito con ...
piattaforma vaccino antinfluenzale lombardia
Apportate le semplificazioni richieste dai 6.200 medici di base formati In vista della campagna antinfluenzale 2021/2022,
vaccinazioni figliuolo lombardia eccellente
Presidente Regione: orgogliosi per risultato, merito di grande lavoro di squadra Vicepresidente: grazie a chi ha reso possibile il raggiungimento di questo traguardo, siamo quasi al 90% d ...
scuola covid 19
Qui di seguito le linee guida di Regione Lombardia per il comparto scuola per i casi Covid-19. Domande e risposte su presenza, percorso semplificato per i tamponi, iter per le segnalazioni. ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima